Menu Chiudi

L’esperienza di guida in stato di ebbrezza a Firenze

In questa sezione di Patente Alcolica parleremo dell’esperienza di guida in stato di ebbrezza vissuta a Firenze: nei prossimi paragrafi parlerò sempre in prima persona, considerato che chi sta scrivendo in questo momento è colui a cui è sta ritirata la patente a febbraio 2018 con un tasso alcolemico superiore a 1,50 g/l (terza fascia dell’articolo 186 CdS). Non essendo stato coinvolto in incidenti stradali, ma essendo stato sorpreso in fascia notturna (22 della sera – 7 del mattino), mi è stato contestato l’articolo 186 comma 2 lettera c (2-sexies) del Codice della Strada.

E’ necessario specificare inoltre che, al momento dell’infrazione:

  • non ero un neopatentato o un conducente professionale
  • non ero recidivo per guida in stato di ebbrezza
  • ero incensurato, ossia non avevo precedenti penali (e tuttora non ne ho, avendo estinto il reato di guida in stato di ebbrezza!)

Se invece vuoi consultare la nuova pagina di Patente Alcolica che tratta dell’iter amministrativo previsto nella regione Toscana per riottenere la patente a seguito di ritiro per guida in stato di ebbrezza (art. 186 CdS) e/o sotto l’effetto di stupefacenti (art. 187 CdS) clicca qui!

Premessa: tutte le casistiche sono differenti!

IMPORTANTE!!! In questa sezione descriverò l’esperienza vissuta a Firenze riguardante il ritiro della patente per guida in stato di ebbrezza, evidenziando tutti i passi effettuati a livello amministrativo e penale per riottenere la patente ed estinguere il reato: questo iter non deve essere assolutamente considerato come un percorso standard uguale per tutti. Ciascun caso è differente l’uno dall’altro, soprattutto a causa dei molteplici fattori che concorrono in queste tipologie di reato (precedenti penali del conducente, tasso alcolemico riscontrato, provincia ed orario in cui è avvenuto il fatto, Commissione Medica Locale dove sostenere gli appuntamenti, PM e Giudice che seguiranno il caso etc…): da caso a caso saranno dunque differenti le sanzioni applicate, le pene inflitte, le tempistiche, gli esami da dover sostenere, l’ordine temporale dei fatti e delle azioni da intraprendere e chi più ne ha più ne metta.

Vi fornirò dunque dei consigli su come affrontare le varie fasi del procedimento amministrativo e penale dell’articolo 186 CdS e scandirò in ordine temporale gli step affrontati in base all’esperienza trascorsa. Questa però non è la prassi: non è detto che a voi andrà così, anzi, sicuramente andrà in maniera differente!

Cosa vi dovete aspettare da questa sezione di Patente Alcolica

Approfondirò insieme a voi tutti gli step amministrativi e penali che ho dovuto affrontare per riottenere la patente ed estinguere il reato di guida in stato di ebbrezza: parlerò dunque di quando mi è stata ritirata la patente, dei vari appuntamenti che ho avuto con la Commissione Medica Locale di Firenze, degli esami clinici che ho sostenuto per riavere la patente, dei Lavori di Pubblica Utilità che ho svolto per estinguere il reato penale e di tanti altri argomenti.

Cosa NON vi dovete aspettare da questa sezione di Patente Alcolica

Considerato che, come ho già detto prima, ciascuna casistica è differente l’una dall’altra, non fornirò dettagli specifici della mia esperienza, quali tasso alcolemico esatto riscontrato, ammontare preciso della sanzione amministrativa oppure periodo di sospensione della patente: queste informazioni possono essere ricondotte a grandi linee alle numeriche presentate nei paragrafi di Patente Alcolica relativi alla normativa di guida in stato di ebbrezza.

Per ovvi motivi inoltre non fornirò in alcun modo nomi o riferimenti delle persone “ho incontrato” sulla mia strada (io in primis, agenti delle Forze dell’Ordine, Avvocati, Giudici, Pubblici Ministeri, Medici, Operatori Sociali, etc..): mi limiterò dunque a presentare in modo obiettivo il procedimento amministrativo e penale che ho dovuto affrontare e le relazioni che ho avuto con i vari enti coinvolti, senza scendere nei minimi particolari.

Cercherò infine di tralasciare tutte le sensazioni soggettive ed emotive che ho vissuto durante questo “incidente di percorso” (e che mi si presentano nuovamente mentre scrivo queste righe): se dovesse capitare anche a te ricordati che, anche se non ti sembrerà possibile, tutto si può sistemare (a meno di casistiche estremamente gravi…).

Guida in stato di ebbrezza a Firenze: esperienza amministrativa e penale

Questa sezione di Patente Alcolica si suddivide sostanzialmente in due parti:

Clicca sulla sezione che ti interessa per accedere alla corrispondente pagina di Patente Alcolica!

Nota: i due procedimenti (amministrativo e penale) da seguire in caso di ritiro della patente per infrazione dell’art. 186 CdS sono indipendenti tra loro (a parte per qualche piccolo punto di contatto che approfondirò) e possono procedere in parallelo.

Se invece sei interessato a conoscere tutti i dettagli relativi al ritiro della patente da parte delle Forze dell’Ordine ed avere qualche consiglio su come comportarsi in quegli attimi (e nei giorni immediatamente successivi) rimani su questa pagina e continua a leggere!

Ritiro della patente, verbale delle Forze dell’Ordine e avvocato d’ufficio

La patente mi è stata ritirata a Firenze una notte di Febbraio 2018 dai Carabinieri: ero in motorino e mi è stato riscontrato, in entrambe le prove dell’etilometro a cui sono stato sottoposto, un tasso alcolemico superiore a 1,5 g/l (terza fascia).

Ebbene si, nonostante non avessi avuto un incidente, sono stato fermato dalle Forze dell’Ordine mentre ero in motorino: è quindi necessario sfatare la leggenda per cui se sei in motorino non puoi essere fermato per essere sottoposto all’alcol test!!!

Reato contestato e conseguenze immediate

Essendo stato fermato di notte (in orario compreso fra le 22 di sera e le 7 di mattina), e non essendo stato coinvolto in alcun incidente, mi è stata contestata la violazione dell’articolo 186 comma 2 lettera c (2-sexies) del Codice della Strada. I Carabinieri hanno redatto sul posto un verbale nei miei confronti dove si specificava, oltre ai dati anagrafici miei e del mio veicolo:

  • la decurtazione di 10 punti dalla patente
  • la nomina di un avvocato di ufficio, considerato che non ne avevo indicato uno di fiducia (che si sarebbe dovuto presentare sul posto in tempi brevi per fornirmi assistenza durante le prove di rilevamento del tasso alcolemico)
  • l’affidamento del motorino a mio padre (che ho chiamato al telefono e che è sopraggiunto sul posto) in quanto non ero il proprietario del mezzo (e che quindi non mi è stato confiscato, nonostante mi sia stato riscontrato un tasso alcolemico superiore a 1,5 g/l)

Informazioni utili nel caso in cui siate sorpresi alla guida di un veicolo in stato di ebbrezza

  • le Forze dell’Ordine vi sottoporranno a due prove dell’etilometro (oltre all’eventuale precursore etilometrico), a distanza di almeno cinque minuti l’una dall’altra: nel caso in cui le due misurazioni ricadano in due fasce di gravità differenti (ad esempio 1,45 g/l e 1,56 g/l), vi sarà cointestato a livello penale il reato minore (in questo caso 1,45 g/l, corrispondente alla seconda fascia dell’articolo 186 CdS).
  • qualora abbiate un tasso alcolemico superiore a 1,5 g/l (terza fascia) e siate i proprietari del veicolo, quest’ultimo sarà soggetto a confisca amministrativa; nel caso in cui invece il veicolo appartenga a terzi (ma abbiate comunque un tasso alcolemico superiore a 1,5 g/l), questo sarà affidato ad un’eventuale vostro parente o conoscente sopraggiunto sul luogo, oppure rimosso a spese vostre tramite carro attrezzi e condotto presso il più vicino Deposito Giudiziario .
  • nel caso abbiate un tasso alcolemico inferiore o uguale a 1,5 g/l, indipendentemente che siate i proprietari del veicolo o meno, questo non vi sarà confiscato (ma, come indicato al punto precedente, sarà affidato ad un’eventuale vostro parente o conoscente sopraggiunto sul luogo oppure rimosso a spese vostre tramite carro attrezzi e condotto presso Deposito Giudiziario).
  • prima di effettuare l’alcol test (o i prelievi ematici previsti in caso di incidente con feriti), le Forze dell’Ordine sono tenute ad avvisare il conducente della sua facoltà di potersi fare assistere da un avvocato di fiducia durante i rilievi del tasso alcolemico (purché questi si presenti sul posto in tempi estremamente brevi, altrimenti le rilevazioni del tasso alcolemico potranno essere effettuate anche in sua assenza): nel caso in cui il conducente non nomini un avvocato di fiducia, le Forze dell’Ordine dovranno indicare un avvocato d’ufficio. Questo passaggio (avviso al conducente da parte delle Forze dell’Ordine della facoltà di potersi fare assistere da un avvocato di fiducia o, in caso in cui non ne venga nominato uno, assegnazione di un avvocato d’ufficio) dovrà essere specificato anche all’interno del verbale redatto dalle Forze dell’Ordine, dove dovranno essere specificate, nel caso in cui il conducente non abbia nominato un avvocato di fiducia che sia stato in grado di presentarsi sul posto in tempi brevi, le generalità dell’avvocato d’ufficio (come nome, cognome, foro di appartenenza e recapiti telefonici). Questo è più che altro un cavillo burocratico (se le Forze dell’Ordine non specificano un difensore d’ufficio il verbale potrebbe anche essere annullato): non è necessario infatti che vi affidiate all’avvocato d’ufficio indicato sul verbale per affrontare il procedimento penale che eventualmente seguirà, bensì potrete rivolgervi al vostro avvocato di fiducia (sempre se il tasso alcolemico riscontrato è superiore a 0,8 g/l, altrimenti non verrà aperto un procedimento penale nei vostri confronti, e quindi non avrete bisogno di un avvocato).

Consiglio importante

Non fate stupidaggini durante il controllo o una volta appurato che stavate guidando in stato di ebbrezza (come tentare di scappare o aggredire, anche solo verbalmente, le Forze dell’Ordine): aggraverebbe solamente la vostra situazione!

Passa adesso alle sezioni di Patente Alcolica relative all’esperienza amministrativa e penale che ho vissuto a Firenze!

Guida in stato di ebbrezza a Firenze

Lascia un commento o fai una domanda

scroll on top